In attesa di lascarvi tranquilli per le vacanze, a cui dedicherà l’ultimo post della stagione, il lettoresommelier si deve prendere una breve pausa.

ALFIERICome da molti anni a questa parte, luglio è stato un mese pesante.
C’è molto da degustare e molto da scrivere. Ci sono vini da capire e da spiegare, grafie da decifrare, parole da mettere in ordine, software che a volte non collaborano.
E c’è poco tempo pensare ad altro, e quindi per leggere e per scrivere.
Per cui in questi giorni, imitando (presuntuosamente) Vittorio Alfieri mi legherò alla sedia e passerò i giorni a degustare e scrivere.

Ma torno.
È una promessa, ma anche una minaccia!