Quando

Il manuale del perfetto blogger (qualcuno l’avrà mai scritto?) raccomanda di alimentare il serbatoio dei post con una certa frequenza, e soprattutto di rispondere sollecitamente agli eventuali commenti.

Tutto vero.

Ma se rispondere è doveroso e soprattutto segno di educazione, ritengo che lo scrivere non debba essere vincolato da scadenze. Il manuale del perfetto scrittore (e di questi ce ne sono, pure troppi) impone di rileggere, riscrivere, tagliare, cesellare: e queste sono cose che richiedono tempo e attenzione.

 

Cercherò di aggiornare le pagine del lettoresommelier con costanza e puntualità e soprattutto cercherò di rispondere in tempi ragionevoli a tutti coloro che avranno la bontà di scrivermi.

E soprattutto il mio scrivere sarà influenzato dagli stimoli – letture, degustazioni, viaggi, visioni, ascolti, notizie, avvenimenti – in cui avrò la fortuna o il merito di imbattermi giorno dopo giorno.

Senza mai incorrere nella grafomania e soprattutto evitando di scrivere tanto per farlo nel caso, spero remoto, di essere a corto di argomenti validi e interessanti.